First name is required!
Last name is required!
First name is not valid!
Last name is not valid!
This is not an email address!
Email address is required!
This email is already registered!
Password is required!
Enter a valid password!
Please enter 6 or more characters!
Please enter 16 or less characters!
Passwords are not same!
Terms and Conditions are required!
Email or Password is wrong!

Batterie, Come scegliere la propria batteria

Capacità e tecnologia sono i due parametri che definiscono le batterie. Bisogna considerare due criteri per scegliere le batterie adatte : il consumo e l’utilizzo a bordo.

08_03_Parc_Batteries

Batterie, Come scegliere la propria batteria

Capacità e tecnologia sono i due parametri che definiscono le batterie. Bisogna considerare due criteri per scegliere le batterie adatte : il consumo e l’utilizzo a bordo.

08_03_Parc_Batteries

  1. Determinate la capacità necessari delle batterie.
  2. Come funziona ?
  3. Servizi o avviamento?
  4. Batteria al Piombo Calcio
  5. Manutenzione
  6. Fate il bilancio elettrico
  7. Le tecnologie
  8. Batteria a gel
  9. Batteria AGM
  10. Normativa

Determinate la capacità necessari delle batterie.

Con tre esempi stiliamo il bilancio elettrico di tre barche diversamente attrezzate. Adattateli al vostrocaso particolare. Una volta fatto il bilancio, si prevede una capacità delle batterie uguale o doppia del consumo giornaliero (l’ideale è di 3 volte). Ciò consente di non scaricare più del 50% le proprie batterie (di più sarebbe dannoso).
ESEMPIO 1

Giornata, rientro in porto di notte



COMFORT
Refrigerazione 6 24 aprile
Acqua pressurizzata 8 1 8
Musica 1 2 2
E
Pilota automatico 2 10 maggio
GPS / plotter 2 12 giugno
VHF Numero 4 ¼ 1
Ricezione VHF / standby 0,1 10 gennaio
Sounder 1 4 4
Navigazione ferroviaria 1.5 9 giugno
Consumo totale 24 67 ampere




Esempio n ° 2
Gite di un giorno, notte in rada


Usa attrezzature Consumo Consumo
Istante quotidiano giornaliero
in ore amp amplificatori
ILLUMINAZIONE
Piazza 2 4 8
Cabine 2 1 2
Tavolo da carteggio 1 1 1
2 ½ una toilette
Luci di ancoraggio 1 8 8
Cucina 1 ½ 0,5
COMFORT
Refrigerazione 16 aprile 64
Acqua pressurizzata 8 1 8
ELETTRONICA
VHF guardare 0,1 24 2,4
VHF Numero 4 ¼ 1
Sounder 1 4 4
Media (TV, computer) 4 2 8
GPS / plotter 2 12 giugno
Navigazione ferroviaria 1.5 9 giugno
Consumo totale di 24 131 ampere





EXEMPLE N°3


Navigation de plus de 24 heures
Équipement Consommation Utilisation Consommation
Instantanée journalière journalière
en ampères en heures en ampères
ÉCLAIRAGE
Carré 2 1 2
Cabines 2 1 2
Table à cartes 1 1 1
Toilettes 2 ½ 1
Cuisine 1 ½ 0,5
Feux de navigation 2 6 12
Projecteur de pont 4 ¼ 1
Éclairage instruments 0,5 6 3
CONFORT
Réfrigération 4 16 64
Eau sous pression 6 ½ 3
ELECTRONIQUE
Pilote 4 12 48
Centrale de navigation 1 24 24
VHF veille 0,1 24 2,4
VHF émission 4 ¼ 1
GPS 0, 5 24 12
Lecteur de carte 2 24 48
Sondeur graphique 1 4 4
Radar veille/émission 2 5 10
Total consommation 24h 239 ampères




Esempio n° 1 : nel caso di un'uscita giornaliera ci vogliono al minimo 150 Ah.
Esempio n° 2 : per chi passa la notte alla fonda ci vogliono almeno 260 Ah.
Esempio n° 3 : per una navigazione di più di 24h ci vogliono almeno 480 Ah.

Come funziona ?

Una batteria è costituita da piastre (griglie in piombo ) che racchiudono la materia attiva (piombo spugnoso per le placche negative e biossido di piombo per le positive ). Tali piastre, isolate fra loro, sono a bagno in una soluzione di acido solforico ed acqua (elettrolito). Quando si attacca una sorgente di corrente a questo insieme (un carica batteria) si produce uno squilibrio : una piastra diventa positiva, l’altra negativa e la batteria è carica. Quando, invece, si consuma energia avviene il contrario. La capacità di una batteria si misura in Ah per un tempo di scarica di 20 h (C20) per una batteria di avviamento o similare. In teoria, una batteria da 100 Ah può fornire 100 A per 1 ora oppure 5 A per 20 h. In pratica non bisogna mai scendere al di sotto dell’80% della sua capacità. Ciò significa che su una batteria da 100 Ah non se ne dispone che 80 Ah. A seconda di come è stata prodotta (tecnologia) una batteria è fatta per un ciclo di cariche/scariche (tra 100 e 1000). Ogni ciclo carica/scarica corrisponde ad una scarica dell’80% della capacità e ad una ricarica al 100% o a due scariche del 50% della sua capacità o a 4 scariche del 25%.

Servizi o avviamento?

Esistono due tipi diversi di batterie. Le batterie per l'avviamento sono capaci di fornire una grossa quantità d’energia per un tempo molto breve (avviamento di un motore diesel, salpa ancore elettrico, propulsore di prua). Le batterie per i servizi (utenze) devono poter alimentare gli apparecchi di bordo che consumano corrente (frigorifero, illuminazione, elettronica …) per un tempo più lungo. Devono perciò sopportare una scarica più lenta e più lunga prima di essere ricaricate.

Batteria al Piombo Calcio

Sono i modelli di batteria più tradizionali. Una tecnologia ormai testata, spesso i tappi sono sigillati per evitare ogni manutenzione. Queste batterie non devono mai essere scaricate troppo a rischio di non recuperare più la loro capacità originale.
Réglementation
Selon la règlementation, les batteries fermées et ouvertes doivent être placées dans un bac étanche avec une aération à l’air libre.

Manutenzione

Per prolungare la vita delle batterie non bisogna mai scendere al di sotto del 50% di scarica. Per
l’inverno una buona soluzione è quella di caricarle al massimo e lasciarle a bordo. Evitate di portarle a casa, una batteria si scarica di più se esposta al caldo che al freddo! La perdita di capacità e dell’ordine del 2% al mese, cioè del 12% della sua capacita in 6 mesi. All'inizio della stagione, occorre semplicemente ricaricarle per bene prima di utilizzarle. Una batteria, ben utilizzata ha una durata media di vita di 5 anni. Oltre, può ancora funzionare, ma ha perso gran parte della sua capacità.
Consiglio dell'esperto
“ La scelta della batteria è molto spesso vincolata dello spazio disponibile. E’ importante cambiare tutte le batterie contemporaneamente e scegliere modelli della stessa tecnologia per lo stesso utilizzo”.

Fate il bilancio elettrico

Per determinare la capacità delle batterie necessarie a bordo occorre fare un bilancio elettrico, tenendo conto di tutto ciò che consuma corrente in funzione di quanto viene utilizzato. Per fare questo bilancio è sufficiente fare una tabella con tutti gli apparecchi elettrici e dedurne, in funzione del numero di ore del loro utilizzo giornaliero, la corrente che consumano (vedere gestionale delle batterie).

Le tecnologie

Se tutte le batterie funzionano con lo stesso principio, esistono sul mercato più tecnologie costruttive.

Batteria a gel

Si tratta di una batteria in cui l’elettrolito è un gel. Si può quindi riporla senza rischi. E’ meno soggetta all’auto-scarica e sopporta anche scariche forti senza alterare la propria capacità.

Batteria AGM

Nelle AGM ( Absorbed Glass Mat) l’elettrolito è assorbito per capillarità in uno strato di fibra di vetro poste fra le piastre. E’ più adatta ad un forte assorbimento (avviamento) di quella al gel. In questa tipologia di batterie troviamo le batterie a spirale, che non sono formate da piastre piatte, ma da una tecnica di avvolgimento “Spiralcell” che presenta una maggior superficie attiva, una distanza ridotta ed uniforme fra le piastre ed una fabbricazione compatta. Il loro pregio è una grande resistenza alle vibrazioni ed una perfetta tenuta stagna.

Normativa

Secondo la normativa in vigore le batterie chiuse o aperte devono essere poste in una cassetta stagna dotata di ventilazione.