Comfort

  1. Scegliere bene la propria cucina

    Cambiare la cucina

    La durata media di una cucina (forno e fornello) varia fra 15 e 20 anni. Può essere molto più breve se la cucina è di cattiva qualità o non studiata per un uso in ambiente salino. Se volete cambiarla con un modello più recente o più completo bisogna prendere qualche precauzione.

    Misurate in lungo e in largo. A meno di riconfigurare la zona cucina, verificate bene le dimensioni. La più critica è la larghezza. Se avete posto potete scegliere un modello più profondo o più alto. Ricordatevi anche di misurare l'escursione del basculamento per i modelli su cardano.

    Quanti fuochi ? Quindi, si considera il numero di fuochi: due sono

    Vedi il consiglio
  2. Refrigerante

    Come funziona un’unità refrigerante ?

    Un’unita refrigerante richiede 3 elementi indissociabili : il compressore, il condensatore e l’evaporatore. Il compressore aspira un gas, lo comprime, lo invia a pressione in un circuito dove si può espandere, evaporare, produrre del freddo e poi il ciclo ricomincia. L’evaporatore, posto nel frigorifero, è uno scambiatore termico. Sottrae del calore. Il gas evapora e scambia con la temperatura ambiente del frigorifero la quantità di calore necessaria a questa evaporazione.

    Il condensatore è anche lui uno scambiatore termico. Evacua il calore ceduto dalla liquefazione dei vapori compressi dal compressore e lo cede all’ambiente. Per dissipare più facilmente tale calore, la serpentina che costituisce il condensatore deve essere proporzionata a

    Vedi il consiglio
  3. Serbatoi o dissalatori ?

    Collocare correttamente i serbatoi

    Quando si pensa di aggiungere un serbatoio supplementare sorge il problema : dove metterlo ? Due soluzioni:
    -Avete a disposizione un gavone abbastanza grande e di forma rettangolare; potete allora optare per un serbatoio rigido in plastica alimentare.
    - Altra soluzione, che permette di sacrificare il minimo spazio, è di orientarsi verso un serbatoio flessibile che si adatta molto più facilmente allo spazio. Questi ultimi sono formati da tre strati :
    due per fornire resistenza e uno per garantire la qualità alimentare.
    Da sapere
    Affinché le pareti del gavone, in particolare sulle barche non contro-stampate, non rovinino il serbatoio flessibile, è meglio foderare il fondo ed i lati con
    Vedi il consiglio
  4. Avere acqua dal rubinetto

    Da sapere

    La pompa deve sempre essere auto-adescante, deve poter girare a vuoto un po’ di tempo per reinnescare il circuito, deve possedere una valvola anti-ritorno ed essere installata su un “silent bloc“ per ridurre il rumore. Quando si sceglie un’autoclave bisogna tener conto del numero di rubinetti, del flusso (l /min.), della pressione, del diametro dei tubi (alcuni modelli sono forniti di più raccordi ). L’auto-adescamento funziona, secondo i modelli, tra 1 e 4 metri di dislivello.
    En complétant son circuit d'eau douce par une pompe à eau de mer, on réalise de sérieuse économie d'eau.

    Come ridurre il rumo

    Vedi il consiglio
  5. Una questione di comfort

    La potenza

    Come prima cosa bisogna definire la potenza. Essa è espressa in watt o in kilocalorie (una Kcal/h = 1,16 Kwatt). In pratica, si stima che un riscaldamento da 1500 watt è indicato per un volume da 20 a 25 m3, uno da 2000 watt per 30 m3 ed uno da 5000 watt per 70 m3.
     

    Avete scelta !

    Diverse soluzioni sono possibili per le imbarcazioni : riscaldamento autonomo, ad aria pulsata

    indipendente e riscaldamento m

    Vedi il consiglio
Posts loader
Top of page